(di Goffredo da Cala Cremisi, con aggiornamenti del 502 Q.E. di Tarn Ceppolesto, dell’Accademia Reale di Anuril)

Altopiano Screziato

E’ una zona pianeggiante e leggermente più elevata rispetto al livello del mare. E’ delimitata a sud dai Monti di Gular, a est dai Picchi di Khalan e a nord dalle rovine di Tindaros, dove il pianoro digrada verso la Brughiera Fulva. Il nome deriva dai molti minerali presenti nel suolo, che gli conferiscono un aspetto a volte bizzarro e molto colorato, e le cui vene più ricche nascono nel cuore dei Monti Gular.

Aryon, Bosco di

Si tratta di una foresta fitta e rigogliosa, composta per lo più da pini e abeti. E’ abitata da molte e varie specie di animali, alcuni decisamente feroci (orsi, lupi, cinghiali…). La parte a nord, vicino ai monti, è abitata da alcune tribù di Elfi della Luna, mentre quella a sud, più ampia, fa da dimora a numerosi Elfi del Sole.

Brughiera Fulva

E’ la vasta pianura tra Tindaros e il Bosco di Aryon: una zona brulla e non molto fertile, anche a causa del clima rigido è poco favorevole alle colture. E’ comunque discretamente popolata, per lo più da piccoli centri abitati principalmente da Umani.

Corhad

Ampio promontorio della zona sud-est di Mon, per lo più occupato dalla frangia meridionale dei Monti di Azdan. Il suo nome deriva probabilmente dalla contrazione di “Corno Harad” (dall’elfico harad, “sud”).

Calagna

Zona acquitrinosa non molto ampia, a nord di Portoga e a sud dei Monti Gular. La regione è nebbiosa soprattutto in autunno e in primavera. E’ poeticamente nota anche con il nome di “Cento Stagni di Fumo”.

Filastyr, Foresta di

Una delle più grandi e antiche foreste di Mon, situata a sud dei Colli di Falad.

Khalan, Selva di

E’ una zona di foresta posta a ridosso dei minacciosi Picchi di Khalan, in cui la vegetazione è particolarmente fitta: gli alberi sono alti, robusti e folti, e le loro fronde formano uno scudo verde quasi del tutto compatto, tanto che il sole è pressoché bandito da molte zone del sottobosco. Cuore del regno degli Elfi della Luna, è però pericolosamente vicino ai Picchi di Khalan (dove pullulano pelleverde, malforchi, ogre e altre immonde creature) e al vulcano Metzli, tanto da aver acquisito una fama decisamente sinistra.

Langaril

Vastissima zona di foresta (una delle più grandi di Mon, e certamente la più antica) molto luminosa e costellata da centinaia di piccoli ruscelli, abitata per lo più dagli Elfi del Sole. Di per sé non sarebbe una regione pericolosa, ma lo diventa se si prova a superare i confini del reame elfico senza averne il permesso.

Nirmoth, Paludi di

Zona pianeggiante a cavallo tra il Corhad e il Teriador. In passato era attraversata dal fiume Nirmoth e contava alcuni insediamenti, sia umani che elfici, ma nel Secondo Evo divenne una regione paludosa e inospitale, infestata in seguito da piccoletti e altre pericolose creature.

Piana d’Argento

E’ una vasta pianura fertile e rigogliosa, composta da brevi ruscelli, piccole zone boscose e soprattutto ampi pascoli, chiusa a nord dai Monti Gular e a est dai Monti di Mezzo. E’ densamente popolata, per lo più di insediamenti Umani di varie dimensioni.

Pianorosso

E’ un piccolo altopiano dalla forma vagamente circolare, tra i Monti di Gular e i Picchi di Khalan. Prende il nome dal colore rossiccio del terreno, dovuto ad una notevole presenza di ferro nel suolo.

Pineta Nivea

Zona di fitto bosco, composto per lo più da pini e abeti, sito a est delle Montagne Barbute e abitata da alcune tribù di Elfi della Luna. Il nome deriva probabilmente dal fatto che, per circa nove mesi all’anno, la zona è completamente coperta di neve.

Tabrethil

Zona boscosa posta a sud del lago Talente e a est del fiume Lamaverde e delle Terrazze. E’ composta per lo più da faggi e betulle, ed è una zona tranquilla, dove da molti anni convivono pacificamente, in società distinte, Uomini ed Elfi del Sole. Il nome è quasi certamente una contrazione del nome elfico Taur-nu-brethil, ovvero “bosco delle betulle argentee”.

Teriador

Compresa tra i Monti di Mezzo e i Monti Azdan, è una zona abbastanza verde e fertile, anche se è ancora parzialmente selvaggia. La zona sud sfocia nella malsana e pericolosa palude di Nirmoth, mentre a nord è chiusa dall’impenetrabile Selva di Khalan. Pressappoco al centro della regione è presente il grande e omonimo lago Teriador.

Written by totoro19473