Intelligenza
Rappresenta la memoria e la capacità di apprendimento. Personaggi con intelligenza bassa (fino a 11) avranno difficoltà a tenere a mente numerose informazioni o dettagli precisi, a memorizzare brani complessi ad apprendere rapidamente nozioni nuove e parimenti memorizzarle. Non saranno in grado di risolvere enigmi complessi, leggere, scrivere e far di conto se non a livello molto elementare. Di fronte ad un quesito impiegheranno diverso tempo in pensieri circolari senza trovarne la soluzione, a meno che non sia, probabilmente quella sbagliata.
Personaggi con intelligenza media (da 12 a 17) sapranno leggere, scrivere e far di conto a livello comune, non saranno in grado di apprendere altri linguaggi oltre al proprio salvo qualche frase banale che pronunceranno comunque con accento non corretto. Di fronte a quesiti complessi chiederanno aiuto a chi più portato di loro e raggiungeranno una soluzione che probabilmente, ma non con certezza, soddisfa la richiesta anche se non in modo esaustivo.
Personaggi con intelligenza alta (sopra a 17) saranno portati per lo studio, con discreta facilità avranno buone capacità logiche e deduttive e saranno in grado di leggere, scrivere e far di conto con semplicità. Per quanto riguarda l’apprendimento non avranno eccessive difficoltà ad approcciarsi anche a testi prodotti in linguaggi arcani o desueti e saranno in grado di pronunciare correttamente qualche semplice frase di altri linguaggi. Questi personaggi sono in grado di risolvere enigmi anche complessi soprattutto perché in possesso di un sapere vasto e spesso attendibile.

Saggezza
L ’arte di fare la cosa giusta al momento giusto altrimenti detta, almeno nella forma più bassa, buonsenso. Molto spesso legata all’intelligenza soprattutto quando si tratta di conoscere un contesto e comportarsi di conseguenza; in genere questa caratteristica segnala la capacità del personaggio di agire per la propria salvaguardia senza effettuare azioni avventate o suicide.
Un personaggio con saggezza bassa (fino a 11) sarà oltremodo avventato e agirà senza riflettere soprattutto qualora veda minacciato qualcosa a cui tiene particolarmente senza però valutare né le proprie forze né il contesto né, tantomeno gli esiti delle proprie azioni. Un personaggio con saggezza media (da 12 a 17) sarà in grado, soprattutto se abbastanza intelligente da conoscere e saper valutare il contesto in cui si trova, di trattenere gli impeti più violenti del proprio carattere mettendo come prima cosa la propria salvaguardia a discapito di una possibile, temporanea, sconfitta. Un personaggio con saggezza alta (sopra a 17)sarà in grado di valutare la situazione nel complesso e di stabilire, per ogni elemento in causa, quale sia la soluzione migliore nel complesso. Un personaggio molto saggio è generalmente un personaggio anche decisamente intelligente, caratteristica che consente l’apprendimento e la conoscenza in generale.

Forza
Misura la prestanza fisica intesa come la capacità di sollevare un oggetto o di spostarlo. Un personaggio con forza bassa (fino a 11) non potrà indossare armature pesanti o portare oggetti che siano di evidente ingombro o peso, comprese le armi. Non sarà in grado di spostare oggetti ingombranti e pesanti o di portare a braccio qualcuno che abbia una costituzione superiore alla sua. Un personaggio con forza media (da 12 a 17) sarà in grado di maneggiare armi più pesanti ma che comunque non siano di eccessivo ingombro e di indossare armature di medio peso. Sarà in grado di spostare con maggiore facilità oggetti di medio peso ma non sarà in grado di sollevare e portare a braccio qualcuno che abbia costituzione superiore alla sua se non muovendosi molto lentamente e facendo numerose pause. Un personaggio con forza alta (sopra a 17) sarà in grado di indossare anche armature pesanti e di maneggiare oggetti di evidente ingombro e peso. Sarà in grado, abbastanza agevolmente di spostare oggetti anche pesanti seppure con lentezza.

Destrezza
Misura la capacità di muoversi rapidamente e in modo silenzioso, di maneggiare oggetti in modo accurato, comprende la coordinazione mano-occhio, la coordinazione in genere, il controllo sui movimenti muscolari e la grazia. Un personaggio con destrezza bassa (fino a 11) si muoverà in modo goffo e rumoroso, non sarà in grado di maneggiare con cura oggetti piccoli correndo il rischio di farli cadere; urterà negli spigoli e inciamperà con facilità. Un personaggio con destrezza media (da 12 a 17) sarà in grado di camminare con naturalezza e sufficiente grazia, di evitare ostacoli improvvisi purché evidenti di danzare senza sembrare un orso. Non sarà comunque in grado di effettuare movimenti nascosti (estrazione, occultamento di oggetti) né di compiere acrobazie a meno che non siano elementari. Un personaggio con destrezza alta (sopra a 17) sarà in grado di muoversi sfruttando i giochi di luce e ombra, di danzare con grazia evidente, di fare giochi di prestigio semplici e acrobazie più complesse; sarà in grado di occultare piccoli oggetti e di valutare con precisione le distanze e i modi di colmarle.

Costituzione
Comprende la resistenza fisica e l’aspetto esteriore del personaggio, inteso come prestanza ma anche, in senso esteso, la capacità di ignorare lo sforzo fisico. Un personaggio con costituzione bassa (fino a 11) sarà esile e gracile (più il personaggio è alto più lo scompenso altezza/peso può portare a deformazioni fisiche), non sarà in grado di sopportare grandi stress fisici né allenamenti pesanti o corse estenuanti. Un personaggio con costituzione media (da 12 a 17) avrà un fisico proporzionato ed armonioso, simile a quello dei danzatori, sopporterà sforzi intensi ma di breve durata o lievi protratti a lungo nel tempo. Un personaggio con costituzione alta (sopra a 17) avrà una corporatura massiccia non particolarmente slanciata e sarà in grado di sopportare grandi sforzi fisici con maggiore facilità, anche se protratti nel tempo. Il quantitativo di appetito è proporzionale alla costituzione del personaggio.

Written by admin