Rispondi a: Le missive di Serpico

Forum Il Riposo del Guerriero Le missive di Serpico Rispondi a: Le missive di Serpico

#1342

SixFinger
Partecipante

[Viene accompagnato in infermeria alle prime luci dell’alba, dove la dama gli presta le ultime amorevoli cure, anche a causa di un leggero aggravarsi degli ematomi al costato avvenuto durante il corso della lunga nottata. Una volta rimasto solo, nonostante dolori e stanchezza, si procura carta pennino e calamaio ed inizia a vergare rapidamente una lettera. Verrà consegnata poche ore dopo al Prefetto, dalla prima guardia che passerà per l’infermeria ad accertarsi delle condizioni del Generale]

 

Vis et honor Prefetto Malespine,
   vi scrivo per ricevere alcune informazioni riguardo gli appartamenti in affitto in città. A dire il vero non so se siete la persona giusta, ma non saprei a chi domandare. Ora che ricopro questa nuova carica, pur non avendo ancora ben compreso la reale entità del nuovo stipendio – a tal riguardo vi chiedo infatti delucidazioni, non essendo esso riportato in alcun documento ufficiale – vorrei cortesemente sapere se siete a conoscenza di quali di questi appartamenti risultino ancora sfitti ed a che prezzo nel caso. Si sta aprendo per me un periodo completamente nuovo e potrei a breve necessitare di maggiori spazi e pensare finalmente a costruirmi una famiglia. 
Vogliate perdonarmi se vi ho arrecato disturbo con queste mie questioni personali.
In fede,

                                              §Serpico, Generale della Gendarmeria di Minur§

 

ps. Quasi dimenticavo d’informarvi che sia io che l’allievo Athelas abbiamo fatto il nostro primo allenamento con mastro Duilio. Quell’uomo è apparentemente inarrestabile ed i suoi colpi a mani nude sembrano portati da una mazza ferrata. Ha steso entrambi con assai meno problemi di quanto non avessi immaginato, rompendomi tra l’altro svariate costole. Non posso lamentarmi, gliel’ho praticamente chiesto io. Desideravo mettermi alla prova. Non credevo sarebbe risultata tanto dura. Chiederò che si moderi in futuro, non solo con me ma soprattutto con gli allievi e Jagan… che temo potrebbe persino non sopravvivere ad un pestaggio eccessivo da parte di quell’uomo. Di certo, se sopravviveremo ai suoi allenamenti sani ed in grado di reggerci sulle nostre gambe, diventeremo il corpo gendarmi più forte che questa città abbia mai avuto. Devo ringraziare un chierico di passaggio e dama Ligeyla e la pozione che mi ha donato, se sono già sulle mie gambe, nuovamente in servizio. Per i futuri allenamenti potrebbe essere una buona idea finanziare la presenza di un chierico o rischiamo di ritrovarci l’infermeria sovraffollata di reclute e gendarmi feriti dal nostro stesso allenatore.

Manfred & Grimo

Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...