Rispondi a: Una missiva per Portoga

Forum Il Riposo del Guerriero Una missiva per Portoga Rispondi a: Una missiva per Portoga

#3393

master_mon
Amministratore del forum

Vis et Honor Generale Serpico

La vostra richiesta è quanto mai sensata e pertinente ai vostri incarichi, tuttavia mi rammarico di dovervi fornire informazioni che difficilmente vi saranno utili , o almeno così sono incline a credere.

L’ambasciatore DeSaras era un mercante scaltro, partito orfano dai bassifondi di Portoga , pare si sia guadagnato i principio della sua fortuna in tenerissima età come informatore,  era acuto e con le orecchie sempre ben tese, molto utili dato che sia il mercato che il porto pullulavano di voci e persone indaffarate in affari di ogni sorta.

Questo gli ha concesso di incontrare e collaborare con le guardie e con abili mercanti i quali hanno scansato diverse truffe e raggiri.

Costoro sono stati in futuro la sua ispirazione e la sua fortuna,  aveva conquistato qualche denaro e gli appoggi giusti per poterli investire. Queste frequentazioni e le continue contrattazioni hanno inoltre affinato oltremodo le sue maniere del tutto eleganti e austere, conformi con l’alta borghesia e ben lontane dai modi dei bassifondi dai cui proveniva.

Ben presto cominciò a commerciare in bestiame, tessuti, piccole opere di artigianato e altre attività semplici.

Tra i mercanti era ritenuta indiscussa la sua caparbietà, come il suo acume e la sua diplomazia.
Di contro il suo fiuto per gli affari , sebbene efficace, si limitava a settori semplici, rurali e per lui comprensibili.

Il consiglio dei mercanti di Portoga è quindi sempre stato ben disposto ad impiegarlo come diplomatico  ma la sua voce pesava assai poco nelle decisioni inerenti alla politica commerciale dell’ordine dei mercanti.

Pare che vivesse da solo, con un gatto che trattava come un Re.
Nessuna donna, molti amici e colleghi.

Purtroppo è quanto sappiamo di lui e non vi scorgo informazioni sensibili ma spero il vostro fiuto possa essere migliore del mio. i miei contatti in città mi hanno inoltre assicurato che era una persona integerrima, ben vista, sempre reperibile che si muoveva solitamente sotto gli altrui sguardi  non mostrando alcuna ombra o motivo di sospetto.

Proprio a causa di questo suo profilo fortemente diplomatico ma distaccato dalla direzione del commercio, è stato scelto come ambasciatore anche per rappresentare la federazione dei Mercanti di Portoga in visita a Minur scortato dai Cavalieri di Tharion.

Pare inoltre che sia stato proprio uno dei sottoposti di DeSaras ,di ritorno da Anuril, a riportare la notizia della fuga di Jaron dal tribunale dell’inquisizione.

Vi prego di perdonare anche il ritardo nel rispondere a questa missiva ma io per primo ho dovuto informarmi ed inoltre questo decesso ha messo a dura prova le mie abilità diplomatiche al fine di scongiurare ulteriori complicazioni.

Tutta  Minur è adesso sotto gli occhi dell’intera isola.

Possano gli dei guidare il vostro operato e scongiurare la sciagura di quel dannato Jaron
In Fede
Il corpo di Gendarmeria di Portoga