Rispondi a: Missive IT [Comunicazioni tra confederati]

Forum Clan Federazione Umana del Commercio Missive IT [Comunicazioni tra confederati] Rispondi a: Missive IT [Comunicazioni tra confederati]

#3407

AkiraBio
Partecipante

[Una missiva viene consegnata al Tesoriere]

 

Messere Galber,
vi ringrazio per avermi scritto.
Purtroppo ho avuto un imprevisto che mi ha trattenuto più del dovuto e solo oggi sono riuscito a fare ritorno al palazzo della Federazione.

Detto ciò, onestamente, sono stanco del comportamento così aggressivo del Patriarcato.
Dal mio punto di vista nessuno può presentarsi alla nostra porta senza un minimo preavviso scritto, come se fossimo i peggiori delinquenti che vivono tra le mura di Minur. E’ inaccettabile ed altamente offensivo fare irruzione all’interno del nostro palazzo con le modalità che mi avete appena descritto.
Avevo espresso la mia completa disapprovazione a far entrare quella donna all’interno del nostro stanze private ma, a quanto pare, la mia volontà, quella di Mastro Mercante, quella di carica attualmente più alta, nella gerarchia del nostro Clan, non ha assolutamente valore agli occhi sia degli altri confederati che della città stessa.

Non sono queste le condizioni che mi permettono di lavorare come meglio credo.
Se il patriarcato, il Municipio e il Prefetto hanno deciso di agire in questo modo, trattandoci senza il minimo rispetto, non ha più senso per me restare e contribuire alla vita di un sistema senza regole e senza il minimo rispetto per il cittadino.

Sono profondamente deluso ed ameraggiato da quello che leggo.
Mi aspettavo da voi e soprattutto dalle guardie un comportamento diverso, in linea con quanto ci eravamo detti e con le nostre riflessioni.

Ahimè mi sbagliavo.

In fede,
Myrdin.

Myrdin Herbol