Lezioni Scudieri di Tharion [ Caserme del tempio di Tharion] Runner – Enodar

Forum Le Stanze di Narin Lezioni Scudieri di Tharion [ Caserme del tempio di Tharion] Runner – Enodar

Questo argomento contiene 24 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  lotus 9 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3523

    lotus
    Partecipante

    GIOCATA 1

    Nella corte delle caserme di Tharion, lontano da occhi indiscreti si ritrovano uno scudiero ed il suo mestro, l’uno ad impartire lezioni, l’altro ad apprenderle. Si parla di Codici dei Cavalieri, di  rispetto e di comportamento. Si danno lezioni d’armi e di lotta, di guerra e strategia.

  • #3524

    lotus
    Partecipante

    E’ quasi l’imbrunire di uno dei tanti giorni scanditi dalla vita quotidiana del Tempio di Tharion, quando Runner, Veterano di Tharion e Vicario del Gran Maestro di Minur giunge nella corte delle Caserme di Tharion che conduce alle camerate. Si ferma appena sul limitare della corte ed osserva cercando il suo Scudiero, certo che sarà li ad attenderlo come egli gli ha comandato di fare.

  • #3633

    SimoneZambo
    Partecipante

    Infatti, come da ordini, il neo-scudiero dell’ordine è li ad attenderlo. Egli sta al centro della corte, ha indosso le vesti di cuoi usate per l’allenamento con le armi. E’ inginocchiato e le sue mani tengono una spada di legno, il capo è chino e sembra bisbigliare una preghiera. Appena avverte la presenza di qualcuno, finisce la litania e si alza. Si porta davanti a Lord Runner, esegue il saluto militare e poi esordisce dicendo: “Mithas Maestro, è una buona giornata per voi oggi?”

  • #3635

    lotus
    Partecipante

    Inquadra il suo scudiero che lo aspetta e fiero lo osserva mentre egli si prepara al loro allenamento. ” Mithas a Voi Scudiero! Oggi lo è, perchè Tharion veglia su di noi e perchè Voi imparerete un’altra lezione! ” Si alleggerisce delle armi e del mantello poggiandole su una panca del giardino. Si libera dell’armatura e e prende una spada da allenamento da una delle rastrelliere della corte, ove molte spade sono li a disposizione di maestri e scudieri. Spade di legno  maturate dalle lezioni, intrise di sudore e sangue. Si pone avanti a lui impugnando la spada nella detra a guardia alta, punta la spada appena verso il suo allievo e fiero esclama ” Scudiero enuncia il primo editto del Codice, lento ed ad alta voce, poi attacca il tuo Maestro! ” inspira lento e trattiene parte del fiato nel respiro.

  • #3636

    SimoneZambo
    Partecipante

    Lo scudiero impugna la sua spada e si mette in posizione di combattimento, piega le gambe per essere più scattante e inizia a recitare: “Un cavaliere rispetta sempre e fa rispettare l’onore proprio e altrui” e mentre lo recita a denti stretti ingaggia il suo avversario, gli fa una finta di corpo sulla destra e poi affonda un fendente in allungo.

  • #3637

    lotus
    Partecipante

    Il Maestro ascolta l’allievo recitare il primo punto del codice studiando la sua mossa di attacco e preparandosi a deviare il colpo. Si sposta lievemente ma velocemente sul lato destro mentre intercetta con la propria spada quella dello scudiero, spostandola di lato e spingendola verso il basso. Lascia scorrere la spada verso l’elsa di quella del suo avversario avvicinandosi a lui per finirgli quasi addosso mentre alza il gomito assestando un forte colpo all altezza del suo naso allontanandosi da lui successivamente. ” la vostra memoria è  impeccabile. Il vostro attacco invece… nonostante la finta e stato comunque prevedibile.  Prima di colpire dovete studiare l’avversario, come si muove, come si difende, come vi guarda. Dovete capire di lui ogni possibile difetto, coglierlo e sfruttarlo. Ora di nuovo. ”  e si pone ancora nella stessa posizione di difesa iniziale… prendendo due o tre passi di distanza. ” il secondo editto del codice, ad alta voce.”

  • #3638

    SimoneZambo
    Partecipante

    Il ragazzo incassa il colpo senza fiatare e poi indietreggia di un paio di passi iniziando  a girare attorno al cavaliere, ma senza mai affondare il colpo. ” un cavaliere mantiene sempre la parola data. Un cavaliere è servo e ama la giustizia, l’onere…a no non era così…era un cavaliere…” il ragazzo sembra titubante

  • #3642

    lotus
    Partecipante

    Il Maestro osserva lo scudiero intavolare una strategia di attacco e lo ascolta recitare, accigliandosi quando inizia a mostrare indecisione, mantiene la guardia, sospira, ma paziente lo aiuta con le parole, ferme, decise fiere ” Un cavaliere è servo e amante della giustizia, dell’onore e della verità. Ripetiamolo insieme e ricordate un cavaliere non si arrende al suo nemico o al suo avversario, ma lo rispetta nel valore.” Non gli toglie gli occhi di dosso… attento e paziente, lasciandolo decidere..

  • #3643

    SimoneZambo
    Partecipante

    Quando il maestro inizia a ripetere il terzo editto del codice, lo sguardo del ragazzo da titubante si invigorisce. Il maestro sembra caduto nella sua trappola e non appena sembra abbassare la guardia il ragazzo attacca con un fendente, puntando a disarmarlo e nel nel mentre  ripete perfettamente il terzo comma.

  • #3649

    lotus
    Partecipante

    Ha seguito ogni movenza del suo allievo, il suo sguardo in particolare ed ha ascoltato le sue parole. Quando egli balza su di lui con un fendente accondiscende alla mossa lasciando che le spade si incontrino e che lo scudiero abbia la meglio nel disarmarlo, lasciando cadere la sua spada a terra, ma subito afferrando la spada dello scudiero spingendolo indietro, mentre piega il braccio libero lasciando scattare un violento mal rovescio al volto del ragazzo. Accompagna il suo gesto con dure parole ” Un cavaliere non usa l’inganno, ma affronta il nemico con le sue forze e le sue conoscenze, non si finge sperduto, perchè sa che Tharion lo protegge, come suo figlio. L’inganno è vostro nemico in quanto tale e voi lo allontanerete ogni volta che lo riconoscerete. L’inganno è figlio di Sargantes, nemico giurato di Tharion e pertanto anche vostro. ” allenta la presa della spada e si muove verso l’armatura e le armi lasciate poco lontano liquidando il suo allievo ” Per stasera l’allenamento è concluso Scudiero Enodar. Ora sta a voi meditare su ciò che avete visto, su ciò che avete udito e su ciò che avete imparato” intanto inizia a rivestirsi ed armarsi” La prossima volta faremo unicamente teoria, vi parlerò di alcuni dogmi religiosi, dei nostri nemici giurati e delle gerarchie dell’ordine, intanto continuate ad allenare il vostro fisico ed il vostro spirito come già sapete. Avete fatto miglioramenti in tal senso, ma la vostra strada è ancora lunga e piena di insidie.” attende la sua eventuale replica prima di salutarlo, avendo intanto finito di rivestirsi e armarsi come suo solito.

  • #3651

    SimoneZambo
    Partecipante

    Il ragazzo subisce il colpo e viene quasi ribaltato, si inginocchia e si tocca la guancia dolorante e stringendo i denti dice: ” Ma non siete stato voi, appena adesso , a dire che dovevo studiare il mio avversario e sfruttare i suoi punti deboli? Adesso che l’ho fatto voi mi  mi punite così? Sinceramente maestro non capisco” la faccia del giovane allievo è Sconsolata

  • #3652

    lotus
    Partecipante

    IL Maestro sospira. Guarda l’allievo severo. ” Allora non avete ascoltato le mie parole e questo mi rattrista. ” Si avvicina a lui ” La via del Cavaliere non è una passeggiata al chiaro di luna nei boschi. La via del cavaliere è dolore, dedizione, sacrificio e obbedienza: a Tharion prima di tutto. A voi manca la tempra… ancora. Imparate a non lamentarvi oppure rinunciate!”  Si volta verso il tempio ” Più io sarò severo con Voi e più Voi sarete forte un giorno. Così è la via del Cavaliere, così ho imparato io! Mithas Enodar,  che Tharion vi protegga e vi guidi nel vostro percorso!”

  • #3654

    SimoneZambo
    Partecipante

    Il ragazzo, con la guancia tutta rossa, annuisce ed esegue il saluto militare: “Mithas Lord Runner e grazie. Che Tharion sia con voi”

    E aspetta che il cavaliere si allontani

  • #3658

    lotus
    Partecipante

    Il maestro annuisce e si allontana verso il tempio

    FINE GIOCATA 1

  • #3659

    lotus
    Partecipante

    GIOCATA 2

    Un ‘altra sera è giunta al tempio ed il Maestro, Runner, giunge di nuovo nella corte interna delle Caserme. Stavolta è giunto avvolto nei suoi pensieri, lento a braccia conserte come suo solito. Si ferma nel centro della corte come se solo in quel momento se ne fosse reso conto. ” Mithas Scudiero Enodar, siete pronto per la vostra lezione? “

  • #3675

    SimoneZambo
    Partecipante

    Il ragazzo si sta già allenando con un manichino, impugna il suo maglio, dove risplende il simbolo di Tharion. I suoi movimenti sono lenti e goffi,si nota che non è ancora pratico con quella pesante arma. Nota il sopraggiungere di Lord Runner, appoggia l’arma atterra, si asciuga il sudore dalla fronte ed esegue il classico saluto militare: “Mithas a voi Maestro. Come potete vedere mi ero già preso avanti, ma, se mi è permesso chiedere, va tutto bene? Vi ho visto assorto nei vostri pensieri.”

  • #3676

    lotus
    Partecipante

    Annuisce verso di lui ” Si Enodar, lo ero. Ma adesso è tempo che io vi istruisca ” si volta e con pochi passi si va a sedere un una lastra di pietra che funge da panchina nella corte interna delle caserme di Tharion. Con un gesto lo invita a sedersi al suo fianco ” Venite Enodar questa sera alleneremo lo spirito e la mente ” lo sguardo è fiero, severo ma sereno, il respiro calmo ed il tono della voce deciso, forte, ma protettivo.

  • #3679

    SimoneZambo
    Partecipante

    lo Scudiero guarda preoccupato il Maestro e gli risponde <Capisco, beh sono sicuro che Tharion diraderà la nebbia dai vostri pensieri e vi illuminerà la strada da seguire> detto ciò, il volto del ragazzo torna quello sereno al quale è abituato e si siede al fianco di Lord Runner. Non parla, ma è chiaro che aspetta indicazioni dal suo maestro

  • #3712

    lotus
    Partecipante

    Ascolta il suo scudiero mentre si accomoda al suo fianco. ” Come voi ben sapete ormai Tharion rappresenta la giustizia ed è  simbolo di luce. Seguire Tharion significa porsi nella sua luce e combattere tutto ciò  che è  oscurità. Il nemico giurato di Nostro Signore  è  Sargantes ed i suoi servitori sono i nostri nemici giurati. Nostro compito è  scovarli e combatterli e se necessario annientarli. Tutto ciò  è  molto arduo. Perché  gli adoratori di Sargantes agiscono nell’ombra, celando la loro natura, usando l’inganno e la falsità per servire il loro dio e se stessi. Le ombre e spesso alcuni animali servono il Dio dell’Inganno. Corvi, a volte lupi, serpenti. Ma i peggiori sono gli umani…. deboli… meschini…” volge lo sguardo verso lo scudiero fissandolo con attenzione ” non bisogna mai abbassare la guardia contro di loro. Se doveste avere dubbi su qualcuno che possa apparire sospetto dovrete riferirmelo. Non agite solo, ma osservatelo, non giudicatelo non spetta a voi. Ma fermatelo con ogni mezzo se egli si manifesterà  per ciò  che è, anche a costo  della stessa vostra vita se necessario.  Un cavaliere non indietreggia mai difronte al male.”

  • #3714

    SimoneZambo
    Partecipante

    il ragazzo ascolta con attenzione le parole del maestro, il sorisso si cancella dal suo volto e diventa preoccupato “Come mai di te tutto ciò Lord Runner? E’ collegato ai vostri pensieri di poco fa? O è solo per mero insegnamento? Comunque non vi preoccupate, ma questo è già il mio credo. Inolte è anche quello che prevede il Codie.” ed inizia così ad argomentare ” Combattere il male è la mia missione per Tharion, ma la mia prima arma non è la spada ma bensì la parola e anche se dovessi utilizzare la spada, questa servirebbe solo per punire un’ingiustizia palese, perchè non ci sarebbe errore più grave di utilizzare violenza contro un innocente. Ma ditemi maestro, come faccio a scovare l’oscurità in chi la tien nascosta nelle profondità dell’anima tramando nell’ombra?” il ragazzo è serio  guarda il suo maestro.

  • #3716

    lotus
    Partecipante

    Il maestro ascolta la domanda del suo allievo, mostrando in volto di aspettarsela. Si alza e si porta verso lo spazio  centrale della Corte interna delle caserme restando rivolto in avanti, dando le spalle allo scudiero. ” non esiste un modo certo e non sarà mai facile. Troverete piu forte l inganno laddove meno lo attenderete… finanche a trovarvi a scoprire adoratori di sargantes dietro la maschera di amici o amanti e quando lo riconoscete dovrete avere la forza di compiere il vostro dovere. Allora l unica cosa che potrà  salvarvi sarà  la vostra fede  in tharion ed in ciò  che Lui ci indica giusto. ” si volta verso lo scudiero e lo fossa con vigore ” non perdete mai la fede o sarete perso. Scegliete di chi fidarvi e di no. Il resto spetta a voi ed a voi solo. “.

  • #3717

    SimoneZambo
    Partecipante

    “Rifletterò molto sulle vostre parole maestro per farle mie e comprenderle fino in fondo” lo sguardo del ragazzo è sincero e deciso “Ma ditemi, se dovessi trovare un seguace di Sargantes, come mi devo comportare? Cosa devo fare? Come devo agire?” il ragazzo guarda negli occhi il suo maestro in attesa della risposta

  • #3718

    lotus
    Partecipante

    Sostiene lo sguardo dello scudiero. ”  se avrete prove certe della sua colpevolezzaeno avrete modo di avvertirmi,   lo inviterete a seguirvi al tempio, con le buone affinché  si redima dei suoi peccati. Egli non ammettere mai I suoi peccati, pertanto dovrete esserne assolutamente certo prima di usare le armi per condurlo vivo al tempio. Una volta al tempio sarà interrogato da me è dal Teologo e se necessario inquisitore e giudicare.”

    Lo guarda con fermezza.  ” Poiché siete solo uno scudiero vi consiglio vivamente di non compiere atti avventati. Quindi Riferirete ogni vostro sospetto a mè,  o in mia assenza a padre Horace, il nostro teologo. È  giunta l ora che voi lo conosciate. Farò in modo che accada.

    Sappiate che nella gerarchia dei cavalieri di Tharion il Teologo é la massima carica sacerdotale ed affianca il  Gran Maestro nelle decisioni, soprattutto in materia spirituale e religiosa. Padre Horace vi sarà di grande aiuto per la vostra cresciuto spirituale. La sua dottrina é semplice ma efficace.”

    Lo guarda ora silente in attesa di altre sue domande o riflessioni

  • #3720

    SimoneZambo
    Partecipante

    Anniusce “Farò come da voi detto Maestro” lo Scudiero continua ad ascoltare il discorso di Lord Runner e una volta finito dice “Quale immenso piacere sarebbe per me conoscere Lord Horace, ne ho sentito tanto paralre qui al tempio o ogni tanto l’ho anche visto, ma non ci ho mai scambiato parola. Non vedo l’ora di poter attingere alle conoscenze spirituali di cui lui è grande conoscitore. Ma ditemi, com’è il Teologo? Come mi devo comportare con lui? Avete già scelto quando ci incontreremo?” il ragazzo cerca di rimanere composto, ma sicuramente in cuoro suo è molto emozionato e il linguaggio del corpo non manca dal farlo vedere.

  • #3737

    lotus
    Partecipante

    Il Maestro risponde sostenendo lo sguardo dello Scudiero, con un lieve e quasi impercettibile sorriso sul volto: ” Sono certo che il ricorderete per sempre il vostro primo incontro. Il Teologo sarà per voi una sicura sorpresa. Siate diretto e sincero con lui, non siate invadente, ma cercate di apprendere quanto più potete dalla sua Dottrina. Non sfidatelo….. capirete da solo perchè.” poi si volta ” Vi darò notizia dell’incontro ma se per dovesse accadere prima per caso sarò molto curioso di sapere come è accaduto”

    Compie alcuni passi verso nell’area libera della corte interna poi torna a guardare il suo allievo ” Ditemi, continuate sempre ad allenarvi tutte le mattine? ”

     

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.