Rapporti:

Forum Gilde Gendarmi di Minur Rapporti:

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  SixFinger 1 anno, 1 mese fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1009

    Necros/Jagan
    Partecipante

    Pensavo fosse figo lasciare un’anagrafica dei rapporti che si fanno così che in futuro si possano andare a riconsultare all’occorrenza.

    Insomma Jagan i suoi rapporti li scriverà anche quì 😀

  • #1338

    Athelas
    Partecipante

    Mercalach 8 della Luna degli Ardori, anno 516

     

    Ero di ritorno dalla Ronda pomeridiana , passavo per l’arena come ultimo luogo prima di ritornare in gendarmeria , nel luogo era presente Mastro Duilio che si allenava , mi e’ stato proposto subito un allenamento come previsto dal prefetto , si trattava di simulare il ritiro di una multa di 500 monete , l’allenamento non ha avuto esclusione di colpi non che me lo aspettassi , son abituato ad allenamenti duri ,a meta’ allenamento e’ arrivato il Colonnello Jagan nell’arena , non l’ho notato subito se non alla fine dell’allenamento, mastro Duilio mi ha aiutato a rialzarmi dandomi  consigli dovuti e ben accetti   , data la simulazione in corso si deve essere creata una incomprensione sull’accaduto che ha quasi degenerato , risoltasi poco dopo con l’arrivo del generale. Non ho notato ne ho da dichiarare nessun abuso nei miei confronti da Mastro Duilio , nonostante le ferite ricevute non mi aspettavo di meno dall’allenamento.

    Allievo gendarme Athelas

    Elindyl-Athelas

  • #1795

    Athelas
    Partecipante

    Deposizioni riguardanti l’attacco a messer Dilando:

    Deposizione di Dilando:

    Secondo la versione del Mezz’uomo , nella tarda serata nella piazza dell’ingresso ,all’altezza del municipio , messer Dilando si e’ trovato in presenza di un mezz’orco e un drow, il primo avrebbe rubato la sua fionda e rotta in fronte ai suoi occhi ,quando ha cercato di difendersi  , il drow poco lontano lo ha attaccato. poco dopo un’atro drow e’ arrivato a dargli manforte , senza un apparente motivo quando ha risposto in difesa.

    Quando ormai a terra, una donna,  confermata esere dama Kiki , sembra essere arrivata , secondo la versione di Dilando , sembrava essere in buoni rapporti con gli oscuri

    Le dichiarazioni del mezz’uomo erano confuse e non ha aggiunto molto altro.

    Deposizione di Kiki:

    E’ arrivata in piazza trovando vicino al municipio il mezz’uomo a terra brandendo la mazza , e insultando gli oscuri quasi a provocarli, al suo arrivo sembra che i drow si siano distratti portando l’attenzione verso di lei , per paura ha iniziato a parlarvi cercando di abbassare la tensione della situazione, riuscendoci per un primo istante  , quando nella distrazione  il mezz’uomo ha attaccato uno dei due oscuri colpendolo al petto con la mazza . a quel punto , l’oscuro avrebbe attaccato il mezz’uomo stendendolo critico al suolo . dopo qualche istante lady kiki ha fatto desistere i drow dal finire l’uomo che continuava a gridare contro i due, riuscendo a portare lo stesso in infermeria per cure.

    Sembra che dopo questo episodio i drow abbiano preso una particolare attenzione verso la donna, quasi covino rancore.

    Deposizione Nicodemus:

    il mezz’uomo e’ stato portato alla sua porta , il dottore non sembra ricordare da chi sia stato portato in infermeria , attento come era a salvare la vita del mezz’uomo in condizioni davvero critiche, non confermando ne negando la versione di kiki, al suo arrivo la mazza del mezz’uomo , che stringeva a se senza volerla lasciare , era sporca di sangue e furfugliava parole come < verdastro e carbonati > quasi fuori di se. aveva un profondo taglio alla gamba e altri lividi

     

     

    Elindyl-Athelas

  • #2076

    Necros/Jagan
    Partecipante

    Ho incontrato Acaenn alla bisca degli gnomi,sono riuscito ad avvicinarlo e a farlo ragionare,ha acconsentito a farsi arrestare pur di non finire nelle grinfie dei Cavalieri di Tharion. Rassicurarlo sul fatto che ciò non sarebbe mai accaduto l’ho aiutato a collaborare.

    il prigioniero è quindi ora nostro ospite.

    In Fede

    Jagan Auondril Colonnello della nuova gendarmeria di Minur

  • #2209

    SixFinger
    Partecipante

    [Rapporto stilato in duplice copia, con relative e differenti intestazioni, per l’archivio ed il Prefetto, al quale viene recapitato da un gendarme]

    Abbiamo da poco accolto il primo della squadra dei quattro banditi, catturato dal ben noto Acaenn LaFoor ed altri mercenari durante la scorta ad un lavoro di ser Brinnon, presente sul fatto. Il premio della taglia è già stato pagato. Ora attendo una deposizione completa, possibilmente foriera di nuovi dettagli, per il premio aggiuntivo di cento monete.

    La prossima notizia è per me complessa persino da scrivere… Discutevo con dama Saybeth riguardo l’ordine degli amuleti per la Gedarmeria, quando l’oscurità è piombata in federazione sotto forma di una sorta di buia nebbia tentacolare. A nulla son valsi proietti o attacchi fisici, solo i ripetuti lampi di luce di un mago drow, Negator, già attenzionato nel caso Neika contro Toph, hanno chetato la creatura, forse ferita in un qualche modo. Per esperienza personale, vi dico che il contatto con quegli oscuri tentacoli prosciuga le energie in maniera incredibile. Credo di essere sopravvissuto solo per la mancata volontà di uccidere della fata stessa. Perchè è questo che ha detto di essere. Una fata, del Popolo della Notte. Di nome Nyx. E’ in cerca di un qualcosa o un qualcuno chiamato Ouroborus. L’aspetto di una bambina elfica dai capelli scuri e… occhi, inumani… dei colori del tramonto. Un successivo e più gentile approccio da parte di dama Saybeth l’ha convinta a tornare nei pressi della Federazione e pare che si aspetti anche da noi che cerchiamo e proteggiamo questa “cosa”. Ha inoltre aggiunto che altre creature ne verranno richiamate e giungeranno a Minur alla sua ricerca. Allarmante è dire assai poco. Mi sono permesso di allertare la Fratellanza Arcana e metterla in cerca di maggiori notizie.
    Mi aspetto a breve un rapporto delle guardie della porta tramite cui è entrata e di chiunque, di ronda o a zonzo, abbia avuto uno svenimento nella stessa sera.
    In fede,

    § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

  • #2294

    Athelas
    Partecipante

    sera di Mercalach della luna del fango 25

    Ero di Ritorno di fine ronda e diretto al Riposo del Guerriero stavo entrando in locanda parlando con un compagno mezz’elfo alla porta , che pareva titubante a entrare , quando il noto mezz’elfo Nimh, o cosi mi pare di ricordare fosse  il suo nome, noto truffatore sebbene mai incastrato ,e’ entrato in locanda .

    Nascondeva qualcosa sotto il mantello rivelatosi ,dopo un’esortazione mia e del cavaliere Runner  a mostrare l’oggetto, un tavolo per il gioco di dadi.

    Ho preso la decisione  di lasciar “lavorare” il mezz’elfo nella speranza di riuscire a incastrarlo nel fatto.

    Alcuni presenti e il drow di nome Negator hanno deciso di partecipare alle puntate .Per quanto cercassi di scovare anche il minimo trucco la giocata sembrava lecita ,sebbene alla seconda vincita dell’oscuro qualcuno degli scommettitori ha urlato alla truffa ,ed e’ stata rissa, in cui e’ rimasto coinvolto il mezz’elfo.

    Dopo una prima esortazione mia, di messer Nilatak e lady Saybeth la folla si e’ calmata , ed e’ stata rimessa al suo posto, ricordando loro quale sia la pena nel non rispettare il corpo dei gendarmi  e ignorare l’ordine diretto  di un membro della gendarmeria di Minur .

    Ho dato il chiaro ordine  di annullare la giocata , ordine che il drow Negator non ha preso di buon occhio insistendo che le monete le aveva vinte e se le sarebbe tenute .Dopo aver insistito e cercato di convincere il drow a consegnarle , quest’ultimo ha minacciato di morte messer Nilatak ,lady saybeth e alcuni astanti , se non lo avessi fatto uscire con la sua vincita.Minaccia che anche il drow si e’ reso conto non avrebbe portato a nulla convincendosi poco dopo a lasciar le monete e ad allontanarsi.

    Sebbene le minacce siano state a vuoto , ritengo grave e preoccuopante l’atteggiamento dell’oscuro che si crede abbastanza sicuro da poter giocare a dadi in una taverna nanica in presenza di un gendarme e un ufficiale della federazione , e inoltre di poter fare minacce di quella portata all’interno delle mura , credo sia necessario quanto meno inviare una missiva all’ambasciata mettendo in chiaro che comportamenti del genere non saranno piu’ tollerati, e una sanzione quanto meno sia d’obbligo nei carichi del drow.

    Vis et Honor

    Athelas allievo gendarme

    Elindyl-Athelas

  • #2327

    mattia
    Partecipante

    Gioveth 16,luna delle Nebbie,Sera

    due gendarmi entrano trascinando un uomo incriminato di aver rubato del pane al mercato la mattina stessa,l’uomo desta in condizioni disperate,vestito di stracci,chiaramente un disperato affamato che dichiara di aver rubato per sfamare la famiglia.

    la pena di 50 monete viene modificata in 48h di prigione per l’impossibilità del condannato di pagare.
    ora giace agli arresti nelle celle della gendarmeria.

    il suo nome è Luis Antool Falegname residente in via del Taglione Sposato con figli

    colgo l’occasione per chiedere udienza con il generale Serpico per discutere di questa decisione presa in buona fede e di altre vicessitudini.

    visit et honor
    Xavier,Gendarme di Minur

  • #2384

    SixFinger
    Partecipante

    [Come tutti i rapporti del Generale viene stilato in duplice copia per archivio e Prefetto, al quale viene consigliato personalmente da una guardia del Palazzo di Giustizia]

    Martech 28, Luna delle Nebbie anno 517

    L’altra sera sono venuto a conoscenza dei fatti avvenuti la notte di Venerath 24: l’apparizione in piena piazza di un dryder, un’abominevole creatura metà drow metà ragno gigante. Presenti sul fatto: dama Meledith, ser Runner ed il drow Negator. Il cavaliere ha immediatamente attaccato la creatura al primo segno d’aggressività, causandogli in effetti ingenti danni, restando però gravemente ferito a sua volta. La mezzelfa ha evitato il peggio, prendendosi immediatamente cura di lui. Nel mentre il dryder si cagliava sul drow, che nonostante i tentativi di resistenza veniva in fine afferrato e trascinato via.
    Si è speculato molto sulla sua fine e sulle ragioni del mostro… ma mentre il drow è inaspettatamente riapparso per le strade cittadine, le ragioni di quest’ennesimo abominio resteranno probabilmente oscure.
    Pare infatti che durante la sua fuga rocambolesca, sia rimasto incastrato con alcune zampe in una crepa nel bosco. Così, semi acciecato, ferito e bloccato, non è riuscito a trattenere il drow che si è liberato e l’ha finito con facilità.
    Quest’ultimo, evidentemente conscio dei dubbi che questo racconto avrebbe scatenato, le ha reciso la testa per portarla come prova e ne ha bruciato il corpo. Per sicurezza a detta sua, trattandosi di abominio nato dalla magia. Ci ha infatti spiegato che queste creature erano drow una volta. Traditori della dea ragno e per questo catturati, torturati e maledetti dalla stessa, fino a trasformarli in quelle cose.
    Ora la testa si trova al tempio di Tabata, in attesa d’imbalsamazione. Mi auguro che le temperature gelide di questi giorni l’abbiano preservata a sufficienza.
    Difficile stabilire eventuali collegamenti con altre apparizioni magiche avvenute quest’ultimo anno.
    Teoria che condivido della guaritrice, porta a pensare che tali creature possano essere in realtà sotto il controllo dei loro stessi torturatori, una volta mutati. Ugualmente non sembra probabile ottenere molto di più dal drow.
    Informerò i maghi della torre di quest’ultima svolta, nella speranza che riescano a capisci qualcosa di più.

    In fede,

    § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

  • #2516

    master_mon
    Amministratore del forum

    [Viene consegnata una pergamena presso la Gendarmeria avente il sigillo della Prefettura.]

    Generale Serpico,

    ho potuto ascoltare la testimonianza del Veterano di Tharion, Messer Runner,che mi ha dato preziosi elementi ed indizi.Come da vostro rapporto sono molto curioso di sapere quanto hanno scoperto i Monaci di Tabata studiando la testa mozzata della bestia. Vi prego di reperirmi queste informazioni appena possibile.

    Prefetto Malespine

  • #2766

    Rosenkavalier
    Amministratore del forum

    Salath 17 della Luna delle Bufere 518

    All’attenzione del generale Serpico

    Resoconto indagine sulla scomparsa del brigante dalle prigioni della gendarmeria, per presunta azione magica o alchemica.

    Hanno contribuito all’esame della cella i seguenti cittadini di Minur:

    – sir Runner, cavaliere di Tharion
    – padre Numa, sacerdote del tempio di Tabata
    – lady Amaranto, Primo Ufficiale della Federazione

    Si registra la scomparsa dalla propria cella del brigante che, da alcune lune o, almeno, da quando sono entrato in gendarmeria come allievo, ovvero dalla Luna della Vendemmia, alloggiava nella prigione, in attesa di interrogatorio.
    Non risulta alcuna forzatura nè alla serratura delle porte, nè alle sbarre.

    Era di turno Gregg Deshain, giovane allievo gendarme, quando è scomparso il prigioniero. Lui mi ha confessato di essersi allontanato solo per pochi minuti, il tempo di andare e tornare dalle latrine.

    Un odore strano è strato riscontrato nella stanza, presente ancora stanotte, misto agli odori delle deiezioni del prigioniero, che non erano ancora state tolte.
    E’ stata trovata nella cella una fiala di vetro, rotta inavvertitamente da Saybeth Amaranto, da cui veniva il medesimo odore dolciastro respirato in loco.

    Nella parete sono state ritrovate, altezza uomo, alcune cose inquietanti: un unghia incastrata, così come un ciuffo di capelli e un pezzo di vesti.
    Sono state trovate piccole tracce simili anche dalla parte opposta della parete.

    Sembra che il prigioniero, grazie all’aiuto di un mago o di un alchimista potenti, abbia bevuto una sostanza che lo ha reso abbastanza intangibile da poter attraversare la parete, lasciando delle prove del suo passaggio.

    Il cavaliere di Tharion ha chiesto una copia di questo rapporto.
    Ha chiesto anche in prestito un libro di preghiere che era presente nella cella.
    Sia Numa che Milady Amaranto hanno chiesto di poter parlare con voi.

    in fede

    Alain Deckard, gendarme

    ------ MASTER 03 -------

  • #2797

    SixFinger
    Partecipante

    [Al Prefetto Malespine]

    Signor Prefetto, 
     è con il cuore in mano che vi scrivo queste righe.
    Inizio a pensare di non godere più di alcun rispetto all’interno della Gendarmeria.
    I miei uomini non fanno rapporto su nessuno dei gravi avvenimenti ed intrusioni cittadine.
    Nemmeno per dire che non ne sanno nulla.
    Sono quasi sorpreso di essere stato informato della fuga del prigioniero, forse perchè temevano me ne sarei accorto comunque.
    La minaccia della frusta non è servita ed io sono del tutto sprovvisto di qualsivoglia informazione da condividere con la cittadinanza e nell’impossibilità totale di prendere alcuna decisione.
    Io stesso non ho idea alcuna di come comportarmi contro simili creature.

    La fuga dalla prigione sembra essere stata operata tramite l’utilizzo di una pozione eterea particolarmente potente ma da oltre un anno cerco di avere un colloquio con messer Alambiccus che pare ignorarmi completamente, mettendomi nell’infelice condizione di decidere se forzare le sue risposte minacciando la chiusura della sua bottega o accettare che nemmeno i commercianti sentano più la necessità di rapportarsi con me.
    Sinceramente non so più come comportarmi ed inizio a pensare che questa città meriti un Generale migliore di me.
    Con questa, se le accetterete, rassegno le mie dimissioni dall’incarico. 
    Vostra libera scelta se accettarle, retrocedermi o pensionarmi anticipatamente.
    In fede, 

    § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

  • #3172

    SixFinger
    Partecipante

    [Sigillata in ceralacca ed indirizzata a Malespine]

    Vis et honor signor Prefetto,

    ieri sera, nono giorno della luna dei germogli, anno 518,  tra la nona e la decima ora della sera, è giunta in città una delegazione tharionita proveninete da Portoga.
    Le informazioni riportate dall’ambasciatore, messer Ardos DeSaras, sono quantomai inquietanti.
    Pare infatti che qualcosa di grave sia avvenuto ad Anuril, permettendo la fuga di Jaron, che molti di noi credevano ormai arso su un rogo da tempo.
    Ho offerto piena collaborazione ma devo ammettere che la metodologia utilizzata mi è parsa alquanto irrispettosa e teatrale.
    La delegazione è infatti giunta in pompa magna fino al centro della piazza cittadina, dove messer DeSaras ha scelto di sbandierare, dinanzi alla cittadinanza tutta, il fallimento dell’ordine di Anuril e la fuga del mostro.
    Ha inoltre insinuato che un aiuto a riguardo, potrebbe essere partito proprio dalla nostra cittadina, dove potrebbero essere tutt’ora presenti dei seguaci dell’ordine deviato. Aggiungendo un moto di scarsa fiducia nelle nostre istituzioni, a causa del quale la città di Portoga si è sentita in diritto di intervenire in forma diretta.
    Nonostante l’enorme fastidio provocato da questa sfacciata ingerenza, non mi sento di escludere nulla, soprattutto dopo gli ultimi avvenimenti collegati a quest’Ouroborus.
    Sono attualmente ospiti al tempio di Tharion. Vi consiglierei, nel caso già non lo abbiate fatto, di prendere al più presto contatto con l’ambasciatore. Anche solo nella speranza di moderare i toni ed i modi con cui ha allarmato l’intera cittadinanza, mostrando assai poco riguardo per le tragedie passate.
    Ha sostenuto che la delegazione non fosse stata annunciata per evitare azioni preventive e poter così meglio perlustrare il territorio… affermazione che mal si sposa con un annuncio pubblico di tale rilevanza e sfacciataggine.
    La sua teoria è che dopo un simile annuncio, la cittadinanza stessa sarebbe stata più vigile. Io credo invece sia probabilmente riuscito nell’opposto, cioè avvisare eventuali complici delle indagini in corso gestite ora addirittura da agenti extraterritoriali. Finendo così per mettere in maggiore allarme il fuggitivo e privandoci di qualsivoglia effetto sorpresa. Potrebbe trattarsi semplicemente di un eccesso di teatralità ed un tentativo di darsi maggior rilevanza agli occhi della plebe… al momento è quello che mi auguro. Anche se potrebbe aver involontariamente dato una grossa mano al criminale. Sempre che davvero possa aver nuovamente cercato rifugio da queste parti.
    Metterò in allerta tutti i miei uomini, nella speranza di ricevere qualsivoglia notizia. Ogni suggerimento da parte vostra, è come sempre estremamente gradito.
    In fede,

    § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

  • #3239

    SixFinger
    Partecipante

    [Al Prefetto Malespine e archivio]

    Questa sera è stato eseguito il rito di purificazione sulla salma di dama Amaranto. Torturata ed assassinata assieme all’ambasciatore DeSaras, prima di venire scaricati entrambi da una carrozza in corsa.
    Ancora non mi è dato sapere se le accuse rivolte ad essa, probabilmente da Jaron in persona, siano veritiere o meno. Ciò non toglie la barbarie e la sommarietà dell’esecuzione. Per di più le accuse che sembrano essere state rivolte all’ambasciatore, paiono ancor più deliranti.
    Sulla donna è stata rinvenuta una pergamena, al momento in possesso di sire Runner e che mi sono permesso di ricopiare:
    ________

    Mia adorata Civetta,
    Vogliate perdonarmi se quest’oggi non sono in condizione di scrivervi in versi ma quanto ho da dirvi è pericoloso e non deve essere frainteso ho dunque deciso di optare per la prosa, motivo per cui,vi prego, di distruggere questo biglietto che vi sto recapitando appena sarete da sola di fronte ad un bracere.
    I tempi sono quanto mai impervi ed il vostro amato Lord Runner e l’ordine dei cavalieri di Tharion cui appartiene stringono la loro morsa attorno a me e ad i nostri fratelli.
    Ritengo che siate l’unica che possa usare il proprio carisma per distrarlo da tale impresa o quantomeno per comprenderne i passi prima ancora che egli si accinga a compierli.
    Saprò bene come ricompensarvi e come sostenervi,incontriamoci al solito posto per discutere nel dettagli.
    Per sempre vostro,
    Il Poeta
    ________

    Non ho avuto modo di studiare a fondo la calligrafia sfortunatamente, cosa che farò più adeguatamente alla prossima occhiata. Sarebbe probabilmente il caso di ispezionare baule ed alloggi della dama  in Federazione. Cosa per cui immagino però sia necessaria la vostra intercessione o permesso scritto.

    Mi duole anche informarvi che il Colonnello Jagan ha rassegnato le sue dimissioni in via definitiva subito dopo la cerimonia. Pare tema un ritorno dell’inquisizione e non se la senta di ricominciare da capo. In un certo senso lo capisco. Si è comunque offerto di continuare a collaborare con la Gendarmeria. Ha mantenuto un contegno che definirei invidiabile, considerato quanto ha passato prima e dopo la morte, la donna che frequentava.
    Solo messer Myrdin e mastro Duilio si sono opposti, non poi così fermamente, a quello che consideravano… come dire… un “eccesso di zelo”… seppur oggettivamente necessario per la sicurezza. La cerimonia si è comunque conclusa come previsto, nonostante quella che credo essere stata una sorta di magia di disturbo di Myrdin, a cui ho sentito mormorare qualcosa di incomprensibile prima che la luce circostante sembrasse sparire quasi del tutto, tranne che nelle dirette prossimità delle fiamme.

    Data la situazione mi è del tutto passato di mente di richiedergli un rapporto sui fatti dello scorso salath, cosa che farò al più presto, assegnandoglielo come ultimo obbligo. Mi vedrò ovviamente costretto a trovare qualcun’altro che si occupi delle indagini sul figlio di Heylel, scomparso ormai dieci anni orsono dopo la morte della madre e la successiva partenza del padre. Pare comunque che un’ennesimo essere sia comparso nei cieli di Minur, con una tempesta di luci e suoni. Si è presentata come Juvia, sovrana del regno della natura… Uno dei regni al di la del velo… Qualunque cosa questo significhi. Pare sia anch’essa collegata all’Ouroborus e che questo non sia effettivamente originario di questo mondo.  
    Alcuni cittadini hanno giustamente sollevato la questione di cosa fare di quest’oggetto nel caso venisse da noi trovato.
    A riguardo gradirei sinceramente suggerimenti.

    Immagino siate già informato sull’arrivo di tal padre Horace, al momento residente al Tempio di Tharion in città. Appena ne avrò l’occasione farò in modo di fare la sua conoscenza e concordare nel caso, eventuali strategie d’azione.

    Vi informo anche che ho intenzione d’inviare un uomo a Portoga, per consegnare un messaggio direttamente al Generale della loro Gendarmeria per richiedere alcune informazioni sull’ambasciatore DeSaras e per informali del decesso e della prossima consegna del feretro.

    Vis et honor,

      § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

  • #3269

    Athelas
    Partecipante

    salath 19 luna dei germogli

    durante un normale giro di Ronda in piazza del municipio , ho incontrato il colonnello Jagan e altri membri della citta’ quali messer Numa e messer Runner.

    d’un tratto quelle che sembravano solo nuvole temporalesche si sono trasformate in vortici , dai quali sono spuntate 3 luci , seguite da un forte rumore di bicchieri rotti ,e d’un tratto tutto e’ finito

    non ho notato niente in quel momento , ma parlando con il colonnello , sembra che le luci abbiano detto qualcosa , o almeno comunicato alla mente del colonnello , non saprei spiegarla in maniera diversa .

    una sorta di indovinello , riguardante un certo  <uruboro>,del quale reclamano il possesso

    in fede

    Athelas Gendarme di Minur

    Elindyl-Athelas

  • #3271

    Athelas
    Partecipante

    <p> </p><p>26 Luna delle Bufere </p><p>Era sera appena , avevo finito la  ronda al quartiere mezz’elfi , all’altezza della locanda ,quando  ho notato un gruppo di gente  bussare alla porta chiusa della locanda e una strana luce provenire dalle stanze superiori .</p><p>Trovando la chiusura strana per il periodo , sono andato a controllare , Lady meledith, messer Eldrik, lady Saybeth e messer Runner , nelle vicinanze hanno dato supporto su mia richiesta,il drow negator si e’ aggiunto  poco dopo .</p><p>E’ stato necessario sfondare la porta data la non risposta dei propietari , una strana magia bloccava la stessa; all’interno una strana atmosfera e luce predominava , abbiamo avanzato con cautela , quando alla fine delle scale e’ Spuntato il fuggitivo della Prigione.</p><p>L’attacco da parte sua e’ partito subito  io e messer Eldrik siamo riusciti ad accasciarlo colpendolo alle gambe , sebbene lo abbia solo rallentato .</p><p>Lady amaranto messer Runner e messer Eldrik si sono fermati con il primo sospetto , quando un’altro soggetto e’ apparso alle scale .considerando che il primo uomo era circondato da abili guerrieri , mi son avvicinato al secondo intimandolo di arrendersi facendogli notare  l’inferiorita’ numerica .</p><p>Un coltello un solo coltello e’ bastato all’uomo per mettermi fuori combattimento , ho ricevuto ferite e colpi ben piu’ gravi nella mia carriera , e nulla mi ha abbattuto come quella lama , quasi mi drenasse dall’interno lady meledith ha estratto la lama e la detiene per investigazioni sulla stessa .</p><p>Sfortunatamente mi sono svegliato nelle cure dell’infermeria, della quale sono dovuto rimanere per qualche giorno  di fianco a messer Runner  e questo e’ tutto cio’ che e’ a mia conoscenza .</p><p>Attendo notizie sulla lama che presto sollecitero’ e colloqui con i presenti , per sapere sviluppi sulla questione </p><p>Allievo Gendarme di Minur</p><p> </p><p> </p>

    Elindyl-Athelas

  • #3420

    SixFinger
    Partecipante

    Vis et honor Prefetto Malespine,

    è con un certo orgoglio che vi comunico che l’Ouroboros è stato trovato!
    Nella notte di Salath 26 di questa Luna dei Germogli, mi sono unito ad un piccolo gruppo di ricerca, formato dalla gendarme scelta Drasiel, sire Runner, il sacerdote Numa ed il mago Heylel, seguito dal drow Negator. Ci siamo recati alle rovine della vecchia università, seguendo alcuni blandi indizi forniti dalle stesse fate. Vi abbiamo trovato una pietra che, riflettendo la luce della luna piena, ha mostrato alcune scritte, poi tornate del tutto invisibili. Nel mentre è comparso uno spettro, che solo a gesti, senza parlare, mi ha permesso di capire con precisione l’ubicazione dell’oggetto incantato. Non immaginate il mio sconcerto, dopo aver anticipato la corsa del drow per il suo recupero, di trovarlo praticamente in riva al fiume non molto distante dall’ingresso dell’Underdark.
    Posto a cui, tra l’altro, avrei voluto evitare di avvicinarmi, soprattutto da solo… ma il drow aveva dimostrato una certa premura per il suo ritrovamento ed ho pensato che non fosse saggio lasciarlo recuperare da esso. Anche perché, una volta tornato in città, l’ho incontrato nuovamente ed ha espresso la volontà di restituirlo direttamente a Nyx. La fata della notte, la più violenta tra quelle incontrate in città. Sinceramente non penso sia una buona idea e mi premurerò di discutere della cosa a fondo con gli altri cercatori, per cercare di capire quale sia ora la mossa migliore da fare.
    Per inciso, al momento ho timore di avvicinarmi ad Amyn per un’informazione piuttosto spinosa giuntami proprio da Negator. Pare che il mio acquisto del piwafwi abbia scatenato le ire di qualche matrona, che ha messo una taglia sulla mia testa e sul recupero dell’artefatto. Mi sono permesso di fargli notare che è stato proprio lui, come mercante del Clan a propormi l’acquisto del mantello e che per questo, ogni minaccia mi risulta assurda. Nella speranza che approviate, gli ho chiesto di comunicare alle alte sfere, che il mantello sarebbe stato restituito al termine di questa faccenda delle fate, previa restituzione del denaro speso. Ho aggiunto che se mi fosse successo qualcosa, avrei lasciato disposizioni di bandire i drow del Clan di Amyn dalla città e di far chiudere la loro ambasciata. Non ritengo accettabile un simile comportamento e mi è parsa la risposta più adeguata. Spero concorderete con me.

    Debbo però chiedervi delucidazioni sulla mancata comunicazione dell’arrivo di dama Beatrice da Anuril. Vorrei capire come mai non sono stato informato della presenza in città di una figura tanto importante… o devo pensare che sia tutta responsabilità dell’ex colonnello Jagan? Dato che da quanto ne so, era a conoscenza della sua presenza e delle motivazioni del suo arrivo, oltre alle notizie di possibili guerre con la nostra cittadina da lei riportate.

    Vi informo anche di alcuni sospetti mossi da sire Runner nei confronti della città di Portoga, che al momento mi paiono piuttosto sensati e degni di nota. E’ in effetti possibile che vi fosse stato un processo ad Anuril, di cui non siamo stati informati, durante il quale la pena per Jaron sia commutata in semplice prigionia a vita. Ho chiesto al Vicario d’informarsi a riguardo al più presto. E’ l’unica ragione che potrebbe venirmi in mente, oltre ad un coinvolgimento diretto di lord Taurus o del suo Vicario lord Fontag. Sarebbe se no ben strano che un simile evento, come la mancata esecuzione, sia loro sfuggito per oltre dodici anni.
    In questo caso, l’ingerenza di Portoga e l’improvvisa sparizione dei cavalieri di scorta all’ambasciatore, acquisterebbero nuova ed inquietante luce. Sarebbe in effetti possibile trattarsi interamente di una manovra dei portoghesi, a partire dalla fuga di Jaron, sino all’assassinio del loro stesso ambasciatore, per mettere l’Ordine di Anuril in cattiva luce. Personaggio che, per quanto piuttosto rilevante all’interno dell’economia di Portoga, aveva comunque origini abbastanza umili da poter forse essere considerato una pedina sacrificabile per iniziare a muovere accuse anche sull’integrità di Minur, oltre che di quella della città di Anuril e del suo Ordine tutto. Anche se si tratta solamente di supposizioni in effetti, le accuse di corruzione pervenute a sire Runner, direttamente dal Gran Maestro di Portoga, risultano piuttosto pesanti e rilevanti nella situazione geopolitica attuale dell’isola.

    Vi comunico inoltre che l’ispezione nella stanza di Saybeth ha avuto un risvolto inquietante e pare confermare il suo coinvolgimento con il dio oscuro ed i suoi seguaci in città. Per la precisione, abbiamo ritrovato un paio di pergamene nel fondo nascosto dell’armadio ed in un cassetto dello scrittoio, in verità assai rovinate, dove però è possibile trovare gli stessi riferimenti di quella ritrovata da sire Runner. In una di esse, seppur quasi illeggibile, pare nominato Acaenn, figura già più volte attenzionata dalla Gendarmeria e da me personalmente dopo le strane circostanze della sua resurrezione. Galber ha però provato a giustificare la cosa, sostenendo che la Federazione non sia un forte inespugnabile e che qualcuno potrebbe essere entrato… sinceramente mi pare poco plausibile, dato che la stanza era chiusa a chiave e non presentava segni di scasso. Lo stesso ordine innaturale lasciato dalla dama, fa pensare che nessuno vi abbia messo piede dopo la sua dipartita e che potesse avere in mente di intraprendere un viaggio. Cosa che potrebbe essere confermata dal ritrovamento di una terza pergamena contenente un consistente ordine di armi per la Federazione.
    Mi permetto di ricopiarvele.
    Quella da me ritrovata nel cassetto in cui, oltre ad essere citato il Baco, potrebbe comparire il nome di Acaenn è scritta con grafite, solo alcuni appunti sono leggibili, gli altri sono stati forzatamente cancellati con qualcosa che ha assottigliato lo spessore della pergamena

    ________

    Il B…c…

    M..vis.

    A..a..n.

    …en…sa

    Tr…sg…r…i
    ________

     

    Quella invece ritrovata da Drasiel, era parzialmente bruciacchiata e riportava queste parole:

    ________

    …il baco sparisce sotto ….

    le civete e i punzoni stan…

    E gli spiriti che brandisc….

    …rrebbero con ali di corv….

    …molto il tempo che gli res….

    ….e superino le onde del cie…

    …ettatevi muse correte,

    … spirito non più tr.…
    ________


    Come detto in precedenza, vi sono molti riferimenti alla pergamena trovata da sire Runner.

    Mi spiace però comunicarvi che messer Myrdin non era presente e che quindi non me la sono sentita di procedere con la riscossione dei tributi con la sola presenza di Galber. Nel caso non riuscissi a contattare il mago al più presto, procederò comunque.

    Ne approfitto per comunicarvi che le casse della Gendarmeria sono ormai vuote e che non sarò in grado di pagare gli stipendi del prossimo mese, oltre al fornire alla nuova leva Drasiel, l’equipaggiamento a lei più confacente. Vorrei in oltre sapere se potete indicarmi un qualche esperto in grafologia, credo si dica così.. Avrei bisogno di un occhio più esperto per confrontare alcune calligrafie e fugare alcuni pesanti dubbi che mi gravano sul cuore.

    Per il momento credo sia tutto, spero di non essermi dilungato troppo.
    In fede,

            § Generale Serpico §

    Manfred & Grimo

    Gli uomini fanno progetti e gli Dei sorridono...

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.